Basket: novità per la stagione 2019/20 della squadra di Serie C Gold

Agonistica: 
News & Eventi: 

Importanti novità per l'EiSWORLD Ginnastica Torino che affronta con la sua Prima Squadra il massimo campionato Regionale di Serie C Gold, dopo la straordinaria promozione avvenuta al termine della scorsa stagione.
Prima novità il cambio di campo, necessario per la C Gold: sarà il PalaCus di Via Panetti ad ospitare le partite casalinghe dell'EiSWORLD e questo grazie all'accordo di collaborazione raggiunto con il Cus Torino. Questo accordo, nato inizialmente per avere un campo di gioco idoneo alla categoria, si è allargato a 360 gradi, con scambi di giocatori sia a livello senior che giovanile, con l'allestimento di squadre giovanili miste a livello eccellenza e regionale  e con allenatori e preparatori atletici in comune.
Tornando alla Prima Squadra, cambio della guida tecnica, capo allenatore sarà Alessandro Porcella, coach con buona esperienza del campionato ed anche validissimo ex giocatore della Ginnastica, con al suo fianco il confermato Gabriele Einaudi.
Anche il roster presenta tanti volti nuovi, ai confermati Venturini, Nebiolo, Passarino, Gavagnin, Zanellato e Borra, giocatori di formazione biancoblù, si aggiungono 3 giovani di scuola Cus Torino: Fantolino, Akoue e Mittica, un terzetto di play/guardie. Sempre in regia arriva Christian Martina, giocatore d'esperienza e dinamismo. Nel ruolo di ala/ala grande due arrivi, il ritorno dopo esperienze importanti di Luca Chiarella, anche lui giocatore di formazione biancoblù e il classe 2000 Alberto Toppino, atletico giocatore mancino.
La Società conferma così la linea giovane, schierando atleti nel range 18/20 anni con le sole eccezioni di Martina (1992) e Chiarella (1996) ed anche quasi tutti di formazione Ginnastica o Cus Torino.
Ci auguriamo che l'entusiamo ed il tanto lavoro in palestra possano sopperire alla mancanza di esperienza tipica dei roster giovani.
Ultima novità si giocherà in casa al sabato alle ore 20.30, con rarissime eccezioni dovute alle concomitanze con altri eventi.

Articolo di Michele Balbo